Viaggio in Dancalia - Geyser di Alalobed - Lago Afrera - Vulcano Erta Ale

PERIODO DEL VIAGGIO: Partenza 8 febbraio 2019

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:in camera doppia base 10-11 partecipanti € 2905,00

DURATA: 11 giorni / 10 notti

TIPOLOGIA: viaggio con Geologo accompagnatore

Scarica programma dettagliato

Giorno 1 (-/-/-) ~ Partenza da Milano/Roma Fiumicino per Addis Abeba

Partenza da Milano/Roma Fiumicino con volo diretto su Addis Abeba. L’arrivo è previsto il mattino successivo. Pasti e pernottamento a bordo

Giorno 2 (-/L/D) ~ Arrivo ad Addis Abeba

Arrivo ad Addis Abeba. Incontro con la guida e trasferimento in hotel. Sistemazione nelle proprie camere. Dedicheremo la giornata alla visita di Addis Abeba, ovvero il “nuovo fiore” in amarico, sorse come piccolo agglomerato sull’altopiano lungo le rotte carovaniere e, dopo l’ampliamento operato da Menelik II nel 1887, si popolò rapidamente fino a raggiungere gli attuali 4-5 milioni di abitanti. Nel corso della visita si vedrà il Museo Nazionale interessante per i reperti sabei e per i resti di Lucy, un ominide vissuto nella tre milioni e mezzo di anni fa e il Museo Etnografico, che possiede una splendida collezione di strumenti musicali e di croci copte, nonché le stanze dove abitò l’imperatore Hailè Selassiè. Pranzo in corso di visite. Nel primo pomeriggio visita della cattedrale della Santissima Trinità e, infine, si raggiungerà la collina di Entoto, il punto più panoramico della città. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 3 (-/L/D) ~ Addis Abeba – il mercato di Sembete (domenica) - Dessie

Colazione. Partenza in direzione nord. La strada riserva aperture su vasti panorami di campi, pascoli e villaggi. Superata la “Galleria Mussolini” costruita dagli italiani nel 1937-38, si raggiunge il villaggio di Sembete: qui ogni domenica si tiene un mercato frequentato dai nomadi Ahmara che scambiano i loro prodotti con le popolazioni di montagna. Arrivo in serata a Dissie, che si raggiunge con un percorso totale di 380 chilometri circa. Pensione completa. Sistemazione in semplice e modesto hotel. (standard etiope)

Giorno 4 (B/L/D) ~ Dessie – il mercato di Bati (lunedì) - Semera

Colazione. Partenza per Bati, per la visita di uno dei più importanti mercati del nord dell’Etiopia, dove Wollo, Oromo ed Afar si trovano in occasione del mercato del lunedì. Si prosegue per Semera (circa 225 km), arrivo nel tardo pomeriggio. Pensione completa. Sistemazione in semplice e modesto hotel. (standard etiope)

Giorno 5 (B/L/D) ~ Semera – i geyser di Alalobed – verso la Dancalia ed il Lago Afrera

(Chilometraggio variabile)

Colazione. Con un percorso di circa 60km i geyser di Alalobed, pozze di acqua bollente di colore blu scuro. Si ritorna a Semera e si prosegue verso la regione straordinaria della Dancalia, la grande depressione che segna l’inizio della Great Rift Valley, la più larga, lunga e importante frattura della crosta terrestre. Arrivo al lago Afrera, che si trova 112 metri sotto il livello del mare, nel cuore della depressione dancala, e sistemazione al campo. Pensione completa. CAMPO

Giorno 6 (B/L/D) ~ Lago Afrera – verso il vulcano Erta Ale

(Chilometraggio variabile)

Il lago Afrera è un lago salato. Qui l’acqua viene lasciata evaporare nelle saline e quello che ne deriva è un sale bianco, il migliore della regione. Gli uomini spezzano lastre di sale armati di mezzi rudimentali, come i loro antenati. Sono gli Afar, i soli che riescono a lavorare in questo inferno dantesco, con temperature che arrivano a superare in alcuni periodi i 50 °C. Da Afrera la pista si snoda per un’ottantina di chilometri su un suolo di sabbia e lava in direzione del vulcano Erta Ale. Pranzo al sacco. Una volta giunti a Kurswat, si completano le ultime formalità e si organizzano i dromedari per il trasporto del materiale (non delle persone). Si prosegue per il campo base dell’Erta Ale che dista ancora circa 25 Km. All’arrivo ci si riposa un po’, si fa uno spuntino e si attende il tramonto per cominciare la salita sulla vetta del vulcano. Il dislivello è di soli 500 metri ma occorrono circa 3/4 ore a piedi su un sentiero tracciato nella lava, in alcuni tratti disagevole (7 km). Pernottamento nelle case-matte di pietra. Pensione completa. Una volta arrivati, si effettua una cena leggera per riacquistare le forze e poi si scende nel cratere del vulcano fino all’orlo della caldera. lo spettacolo della lava in continuo movimento e del magma che affiora dalle viscere della terra è straordinario. Nota. Il livello del magma nella caldera del vulcano Erta Ale può essere più o meno visibile a seconda dei movimenti all’interno del cratere. Frane o collassi interni possono ridurre la spettacolarità, ma non sono chiaramente prevedibili.

Giorno 7 (B/L/D) ~ Vulcano Erta Ale – verso la piana del sale – Ahmed Ela

(Chilometraggio variabile)

Prima che si alzi il sole iniziamo la discesa verso il campo base. All’arrivo abbondante prima colazione. Partenza per la piana del sale. Arrivo nel pomeriggio al villaggio Afar di Ahmed Ela. Pernottamento in tenda o su comode brandine all'aperto. Pensione completa. CAMPO

Giorno 8 (B/L/D) ~ Ahmed Ela – la piana del sale – Il Dallol – Asso Bole

(Chilometraggio variabile)

Colazione. Di primo mattino si parte per la piana del sale. Tempo dedicato all’esplorazione della piana del sale, per osservare il processo di estrazione e lavorazione manuale del sale per formare le tavolette, di circa 7 chili l’una, che verranno poi caricati sui dromedari o asini e portate al mercato a Macalle’. Proseguimento per il Dallol, la collina degli spiriti per la popolazione afar, il punto più basso del continente, circa 116 metri sotto il livello del mare. All’arrivo alla base della bassa collinetta si procede a piedi per circa una mezzora fino a raggiungere la cima. Qui la terra ribolle, i geyser sono in piena attività, le formazioni di cristalli hanno geometrie bizzarre. Sorgenti sulfuree, coni di sale, camini di fate creano un paesaggio quanto mai suggestivo. Partenza per il villaggio afar di Assobole, è un luogo di sosta strategico: qui le carovane si fermano prima di cominciare il lungo viaggio verso i mercati dell’altopiano o prima di affrontare il deserto del sale. Sistemazione in campo tendato. Pensione completa. CAMPO

Giorno 9 (B/L/D) ~ Asso Bole – Il canyon di Saba - Melabiday

(Chilometraggio variabile)

Giornata dedicata ad un trekking (circa 17km) lungo il canyon di Saba. La salita è continua e lieve. Il fiume, a volte, può essere ricco d’acqua e in questo caso sarà necessario guadarlo infinite volte. L’incontro con le carovane che salgono verso Berhale o scendono verso la piana è continuo. I carovanieri sembrano non fermarsi mai. Lungo il percorso, fra le pareti alte e scure del canyon, gli stessi carovanieri effettuano delle soste per ristorarsi e preparano il pane “borgutta”, cotta sulle pietre, ed il tè. Arrivo al villaggio di Melabiday nel pomeriggio e sistemazione al campo. Pensione completa. CAMPO

Nota: è possibile effettuare solo una parte del canyon per vedere la preparazione del pane. Si rientra al campo e partenza in fuoristrada verso il campo successivo.

Giorno 10 (B/L/-) ~ Melabiday – Macalle – volo per Addis Abeba – volo per l’Italia

Colazione. Partenza per Macallè, arrivo e sistemazione in hotel per qualche ora (una camera x 4 persone). Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Addis Abeba da dove si prosegue per l’Italia

Giorno 11 (-/-/-) ~ Italia

Arrivo e fine dei nostri servizi

Questo viaggio prevede la presenza di un geologo accompagnatore che affiancherà durante tutto il tour una guia locale. Le sistemazioni e le attività escursionistiche giornaliere richiedono un adeguato spirito di adattamento.

La proposta prevede volo intercontinentale con Ethiopian Airlines (classi di prenotazione H - Tariffa soggetta a riconferma al momento della prenotazione) e volo domestico Macalle - Addis Abeba (classi di prenotazione H - Tariffa soggetta a riconferma al momento della prenotazione)

Tour Dancalia

Viaggiare per conoscere

Quando parti per una destinazione, sai che il luogo dove stai andando sarà diverso da casa tua! Questa considerazione può apparire banale, ma ti potrà aiutare a comprendere che ogni luogo ha le sue regole, abitudini ed ambienti. Sarai pertanto tu un ospite: guarda, apprendi, rispetta e goditi il viaggio.....sii un viaggiatore curioso!!

Viaggiare in sicurezza

Oggi la sicurezza è fondamentale. Nelle pagine di "VIAGGIARE SICURI" troverai informazioni di carattere generale sui Paesi del Mondo in continuo aggiornamento. Sul sito "DOVE SIAMO NEL MONDO" potrai inserire i dati relativi al tuo viaggio in modo che il nostro Ministero degli Esteri sia a conoscenza della tua presenza in un paese estero ed essere in grado di poterti dare aiuto nel caso di bisogno.