Paesaggi in Viaggio

Il paesaggio che piace a Goethe

Scopri di più

in collaborazione con il Fondo Ambiente Italiano

PAESAGGI IN VIAGGIO

IL PAESAGGIO CHE PIACE A GOETHE

Quello di Goethe “è stato un viaggio di un artista colto e appassionato, alla ricerca delle vestigia della civiltà classica, inserite in un contesto naturalistico e geostorico di paesaggi, di rocce, di minerali, di aspetti botanici e meteorologici, osservati con la curiosità e l’acutezza dello scienziato illuminista e con lo stupore e l’emozione dell’esteta romantico, come ancor oggi si staglia suggestivo ed attraente nell’immaginario collettivo”. Mario Panizza Presidente Onorario dell’Associazione Italiana di Geologia e Turismo Il paesaggio spesso immortalato nei numerosi scatti fotografici che ci accompagnano nella nostra quotidianità è il frutto di lenti ed inesorabili fenomeni naturali ai quali in epoche recenti, si è aggiunta la sapiente ed in taluni casi scriteriata mano dell’uomo.

Un paesaggio, che può assumere innumerevoli connotazioni, è il risultato di una formula complessa tra le cui variabili assume una posizione di rilevanza la natura del sottosuolo. Le terre emerse che oggi costituiscono la fisionomia del nostro Pianeta, sono testimoni di ambienti e dinamiche oggi estinte, ma che lasciano tangibili tracce nei potenti strati di depositi e rocce che costituiscono la parte più corticale della Terra, quella che chiamiamo crosta terrestre. È quindi del tutto inevitabile che la natura di queste rocce condizioni ed indirizzi in maniera precisa l’evoluzione del paesaggio superficiale. Il nostro senso più sviluppato, la vista, viene catturato dalle meravigliose forme del territorio, a volte morbide e sinuose a volte aspre e geometriche. C’è quindi una sottile e talvolta inaspettata regia del sottosuolo nella creazione di così tali magnificenze che appagano i nostri sensi già solo attraverso la vista.

PRINCIPI ISPIRATORI

Il progetto “Paesaggi in Viaggio” condiviso con partner istituzionali quali Enti Parco, Istituti di Ricerca, Associazioni ambientali ed Università, il Tucano Viaggi Ricerca, le redazioni del Giornale del Viaggiatore e del bimestrale di attualità ed ambiente BioEcoGeo, nonché con la partnership d’eccellenza del Fondo Ambiente Italiano. Un progetto che ha come scopo la promozione del paesaggio in primis quello italiano come brand, per un’offerta destinata a un turismo sostenibile e diffuso sul territorio, anche attraverso il rafforzamento del ruolo delle realtà locali quali tramiti per la promozione della cultura del paesaggio fornendo concreti strumenti per sostenerne la tutela.

Seguendo scrupolosamente quanto indicato da un Codice Etico appositamente redatto e dai dettami della Carta nazionale del Paesaggio il progetto realizza servizi per promuovere territori e paesaggi, attraverso la divulgazione culturale a vocazione scientifica con reportage, video ed articoli, nonché ovviamente attraverso viaggi tematici. Un viaggio a tappe attraverso il paesaggio italiano per giungere poi fin negli angoli più remoti dell'Italia. Esplorando il paesaggio, si compirà una virtuosa esplorazione, che lascerà tangibili tracce attraverso la comunicazione di immagini, testi e video rilanciate attraverso specifici canali di promozione attivati anche dai partner territoriali. Tracce che saranno utilizzate per disegnare itinerari e viaggi accompagnati da preparati e titolati esperti.

Paesaggi di Sicilia 2019

Paesaggi in Viaggio

Come partecipare

I programmi di viaggio inseriti nel progetto saranno promossi all'interno del catalogo dei viaggi del Fondo Ambiente Italiano. Per il 2019 è previsto un primo viaggio interamente dedicato alla scoperta delle meraviglie paesaggistiche della Sicilia.

Partner del Progetto

Il progetto è condiviso con il Fondo Ambiente Italiano, vede la partecipazione speciale del Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio per gli aspetti prettamente legati alla gestione delle proposte di viaggio e si avvale della collaborazione editoriale del Giornale del Viaggiatore che ospita al suo interno i reportage di viaggio inseriti nel progetto.

Social Network

Nell'era moderna non ci si può esimere dal dare visibilità all'iniziativa attraverso la pagine Facebook appositamente dedicata e nel Blog, strumenti questi, che permetteranno di rimanere in contatto diretto con le attività del progetto e con le novità ad esso riservate.