Viaggio in Islanda - Ghiacciai e Cascate

PERIODO DEL VIAGGIO: Partenza 29 giugno 2019

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: in fase di aggiornamento

DURATA: 10 giorni / 9 notti

TIPOLOGIA: viaggio con Geologo accompagnatore

Scarica programma dettagliato

Giorno 1 (-/-/-) ~ Keflavík – Hveragerði

(Chilometraggio approssimativo: circa 100 km)

Arrivo all’aeroporto internazionale di Keflavík. Arrivo, ritiro dell’auto e partenza per Hveragerði, arrivo in serata e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Giorno 2 (B/-/-) ~ Hveragerði – L’anello d’oro (Gullfoss – Geysir- Thingvellir) – Borgarfjörður

(Chilometraggio approssimativo: circa 310 km)

La giornata è dedicata alla visita delle tre più note attrattive dell’isola, tanto che questo itinerario si è guadagnato il suggestivo appellativo di “Anello d’oro”. Dapprima raggiungiamo il belvedere dal quale si ammira la cascata di Gullfoss: le acque tumultuose del fiume Hvitá precipitano da alcune balconate, all’interno di una profonda gola che squarcia l’altopiano. Proseguiamo per la visita dall’area geotermica di Geysir, celebre perché ha dato il proprio nome a tutti gli zampilli d’acqua calda del mondo. Ci dirigiamo infine verso il Parco nazionale di Thingvellir, che nel 2004 è entrato a far parte dell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Si fa quindi rotta verso nord per raggiungere l’area di Borgarfjörður. Sistemazione in albergo. Prima colazione e pernottamento.

Giorno 3 (B/-/-) ~ Borgarfjörður – Blonduos – Akureyri

(Chilometraggio approssimativo: circa 280 km)

Dopo la prima colazione si prosegue verso il nord dell’isola, che si raggiunge con passaggi lungo l’altopiano di Holtavörduheidi e la baia di Húnaflói. Si passa attraverso la regione storica di Skagafjördur per raggiungere l’area di Akureyri, la cosiddetta capitale del nord. Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione per una passeggiata nel centro cittadino. Pernottamento e prima colazione.

Giorno 4 (B/-/-) ~ Akureyri – Lago Myvtan

(Chilometraggio approssimativo: circa 110 km)

Prima colazione. Partenza per il lago Myvtan. Lungo il percorso si compie una prima sosta per ammirare la cascata di Godafoss, una delle più celebri d’Islanda; il nome “cascata degli dei” è dovuto al fatto che gli antichi abitanti dell’isola la consideravano sacra, poiché nei tre getti principali vedevano rappresentata la triade divina formata da Odino, Thor e Freyr. Condizioni del tempo permettendo, si prosegue poi lungo la strada di Sprengisandur fino alla magnifica cascata di Aldeyjarfoss. Ritornati sui propri passi, arriviamo quindi al lago Myvtan. Sistemazione in hotel. Prima colazione e pernottamento.

Giorno 5 (B/-/-) ~ Lago Myvtan

(Chilometraggio variabile)

Colazione. Giornata dedicata alla scoperta del lago Myvtan e dei suoi dintorni. Si consiglia la visita del passo di Namaskard, il cui suolo offre una rutilante tavolozza di colori; qui possiamo osservare la faglia che divide la placca continentale europea da quella americana. Nei pressi si estende anche la spettacolare area geotermica di Hverir, caratterizzata da vulcani di fango, pozze ribollenti e fumarole attive. Prima colazione e pernottamento.

Giorno 6 (B/-/-) ~ Lago Myvtan – Husavik – Dettfoss – Egilsstadir

(Chilometraggio approssimativo: circa 310 km)

Prima colazione. Giornata intensa ma ricca di emozioni. Si parte in direzione nord per la visita della cittadina di Húsavík, con le case multicolore e le cime innevate che fanno da cornice, per effettuare un’escursione in battello per l’avvistamento delle balene. Proseguimento per la lussureggiante gola di Asbyrgi; la leggenda vuole che la strana forma a U del canyon abbia avuto origine da uno degli otto zoccoli del cavallo di Odino, Sleipnir. Si prosegue verso l’impressionante cascata di Dettifoss, il cui salto d’acqua è considerato il più potente d’Europa. Da qui si procede fino all’incrocio con la strada N.1 e proseguimento fino ad Egilsstaðir, la più grande città della parte orientale del paese. Sistemazione in hotel. Pernottamento e prima colazione.

Giorno 7 (B/-/-) ~ Egilsstadir – Reyðarfjörður – Stöðvarfjörður – Djúpivogur – Hofn

(Chilometraggio approssimativo: circa 300 km)

Il percorso si snoda ora lungo le impressionanti scogliere dei fiordi orientali, tra picchi montuosi che precipitano in mare formando spettacolari insenature. Lungo il tragitto sarà possibile visitare il villaggio di pescatori di Djupivogur, dove viene effettuata la salatura del merluzzo. E’ possibile effettuare l’escursione in barca all’isolotto di Papey, luogo di nidificazione della pulcinella di mare. Sistemazione in hotel nella zona di Höfn, una cittadina situata sull’Hornafjördur. Pernottamento e prima colazione.

Giorno 8 (B/-/-) ~ Hofn – Skaftafell – Kirkjubæjarklaustur

(Chilometraggio approssimativo: circa 200 km)

Prima colazione. La giornata odierna inizia con la visita della laguna di Jokulsarlon – dove è possibile effettuare un’escursione in barca – dove iceberg di varie dimensioni galleggiano nelle gelide acque della baia. Si prosegue per il bellissimo parco nazionale di Skaftafell, situato ai piedi del più grande ghiacciaio d’Europa, il Vatnajokull, dove con una passeggiata di circa un’ora si raggiunge la cascata di Svartifoss. Sistemazione in hotel. Pernottamento e prima colazione.

Giorno 9 (B/-/-) ~ Kirkjubæjarklaustur – Reykjavik

(Chilometraggio approssimativo: circa 260 km)

Partenza per Reykjavik, lungo la costa meridionale. Durante il percorso visita del grazioso villaggio di Vik e le sue spiagge nere. Proseguimento per il ghiacciaio Myrdalsjokull, nelle cui vicinanze ha avuto luogo l’ormai famosissima eruzione del vulcano Eyjafjallajokull nella primavera del 2010. In direzione Reykjavik sosta alle belle cascate di Skogafoss e Seljalandsfoss, che sembra uscita da una fiaba. Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione per una passeggiata nel centro storico. Pernottamento e prima colazione.

Giorno 10 (-/-/-) ~ Reykjavik – Partenza per l’Italia

Trasferimento in aeroporto, rilascio dell’auto e partenza per l’Italia.

Fuori dalle città di Reykjavik ed Akureyri, esistono piccoli alberghi e guest-house, differenti tipologie di sistemazioni concentrate in determinate aree a volte distanti fra loro. Queste strutture si trovano in piccoli villaggi immersi nella natura dove si giunge la sera al termine delle visite in tempo per la cena e il pernottamento. Quando si effettua un viaggio in Islanda, si deve tenere conto che l’indicazione delle varie località previste nel programma, si riferisce “nell’area di / nella regione di”: ad esempio, un hotel a VIK può trovarsi anche a 2 ore dal villaggio stesso. Lo standard qualitativo delle strutture fuori dalla capitale può variare molto indipendentemente dalla classificazione ufficiale. Nelle zone più isolate, sono piuttosto semplici e si richiede pertanto un buon spirito di adattamento. La scelta delle sistemazioni e l’ordine delle visite dipendono dalla disponibilità alberghiera.

Tour Islanda estiva

Viaggiare per conoscere

Quando parti per una destinazione, sai che il luogo dove stai andando sarà diverso da casa tua! Questa considerazione può apparire banale, ma ti potrà aiutare a comprendere che ogni luogo ha le sue regole, abitudini ed ambienti. Sarai pertanto tu un ospite: guarda, apprendi, rispetta e goditi il viaggio.....sii un viaggiatore curioso!!

Viaggiare in sicurezza

Oggi la sicurezza è fondamentale. Nelle pagine di "VIAGGIARE SICURI" troverai informazioni di carattere generale sui Paesi del Mondo in continuo aggiornamento. Sul sito "DOVE SIAMO NEL MONDO" potrai inserire i dati relativi al tuo viaggio in modo che il nostro Ministero degli Esteri sia a conoscenza della tua presenza in un paese estero ed essere in grado di poterti dare aiuto nel caso di bisogno.